Tende da sole Roma Eur

0
37
Tende da sole Roma Eur
Tende da sole Roma Eur

Quando vi è un caso di richiesta installazione di Tende da sole Roma eur nel condominio, bisogna tener conto di alcuni elementi.

Il primo caso riguarda il comune in cui viene ubicato l’immobile, dove bisogna rispettare le norme previste dal decoro urbano, come abbiamo già detto Vi è la presenza di provvedimenti amministrativi che vanno a disciplinare quale colore e materiale è utilizzabile per le tende da sole in un condominio. Vi sono consuetudini adatte anche a contrastare ciò che viene stabilito dagli enti locali. Vi può essere l’imposizione del colore Qualora non vi siano regole specifiche circa l’installazione di tende da sole nel condominio, bisogna tener conto di una certa linea di stile che sia adeguata all’edificio. Più che il colore però (comunque importante) va tenuto conto della facciata.

Tende da sole Roma Eur
Tende da sole Roma Eur

In questo caso vanno evitati tutti gli abbinamenti eccentrici, azzardati e che vadano a creare una certa disarmonia cromatica che può ledere la bellezza di un certo edificio. Per questo, prima di procedere alla scelta definitiva di questo tipo di accessorio, vanno valutati i colori dell’edificio, e anche delle tende già presenti nelle altre unità immobiliari, evitando che vi siano stacchi di colore che vadano a danneggiare l’immagine finale del palazzo Nel regolamento condominiale ma anche quello comunale, è possibile consultare tutto ciò che riguarda il colore delle tende da sole condominiali.

Quando vi è una delibera assembleare del condominio relativa alle Tende da sole Roma eur  si possono imporre determinati colori che, se non vengono rispettati, si può arrivare al divieto di installazione. I regolamenti condominiali sono quelli che vanno a chiarificare questo tipo di dubbio Può essere vietato dal collegio, tutto ciò che sia in contrasto con le norme di decoro architettonico. In questo caso, tutti i condomini sono costretti ad adeguarsi a questo tipo di disposizioni. Si tratta di una regola emanata in via generale per questa materia (articolo 1138 codice civile) e riguardo le tende da sole, vale anche una semplice delibera. A questo punto però, vediamo il rispetto per i quorum deliberativi previsti per la revisione o l’adozione del regolamento, nonché per le convocazioni. Le delibere quindi, potranno essere adottate con il voto favorevole previsto della maggioranza dei presenti in assemblea.

Questi però, dovranno essere pari almeno alla metà del valore millesimale dell’edificio L’assemblea condominiale si esprime quindi per il disciplinare, le forme, i colori ma anche i materiali delle tende da sole. Viene anche fatta una differenza tra il prospetto frontale e quelli secondari dell’edificio. In questo modo è possibile adottare provvedimenti differenti. L’assemblea condominiale in questi casi, diventa autoritaria. Quando le prerogative del collegio vengono espresse dall’unanimità dei condomini, diventano più stringenti.  Quando le Tende da sole Roma eur si considerano abusive le tende sole nel condominio dovranno dare un valore aggiuntivo, per questo è necessario rispettare determinati canoni estetici ma anche legislativi, per poter installare queste schermature e non incorrere in particolari problemi e in successivi contenziosi con il condominio.

Quando creano dissonanze con l’estetica dell’immobile, è necessario prendere dei provvedimenti.  C’é da dire però, che in mancanza di un regolamento condominiale previsto per questo provvedimento, ogni singolo condominio provvederà arbitrariamente a scegliere la tenda da sole più giusta per proteggersi dai raggi uv. La normativa prevista per il condominio, e quindi per questo particolare caso, è in continua evoluzione. E’ stata  emanata una sentenza che prescrive un ulteriore vincolo in questa materia. Prima di installare questa schermatura, è necessario munirsi di un permesso preventivo rilasciato dal comune.